Ufo e Rivelazioni: intervista a Nick Pope

Nick Pope. Foto di Nick Pope.
Nick Pope. Foto di Nick Pope.

Ufo e rivelazioni, è il titolo che voglio dare a questo pezzo, in quanto troppi ormai sono gli anni in cui assistiamo alla comparsa sul nostro pianeta di oggetti volanti non identificati. Per anni abbiamo sperato, per lo meno parlo della popolazione mondiale che ha sempre creduto a questi strani fenomeni, che qualcuno facesse le opportune rivelazioni sugli Ufo.

Un’intervista particolare.

Già in passato sulla rivista Xtimes ho avuto il piacere di intervistare un personaggio di tutto rispetto e stima, sempre in prima fila quando si parla di studiare un fenomeno complesso articolato come gli Ufo. Sto parlando di Nick Pope Nick Pope – Wikipedia, giornalista, scrittore e ex membro del Ministero della Difesa Britannica.

Conversazione con Nick Pope.

Simone Leoni: Dott. Pope Io la ringrazio per aver accettato questa intervista per la Federazione Ufologica Italiana. Lei è il massimo esperto di Ufo. Come ha elaborato le informazioni che il Governo americano ha recentemente rilasciato?

Nick Pope: Il recente rapporto della comunità dell’intelligence Statunitense al Congresso è stato quasi esattamente quello che mi aspettavo. Mi ha fatto piacere che sia stato rilasciato, ed è importante ricordare che è solo una valutazione preliminare. Ci saranno ulteriori segnalazioni. Inoltre, le persone dovrebbero ricordare che il rapporto di nove pagine è una versione non classificata di un rapporto più lungo e classificato che è lungo quasi il doppio.

Questa non è divulgazione, ma dovrebbe essere accolta a favore, e ha portato i media mainstream a prendere questo argomento più seriamente di quanto non fosse in precedenza.

Simone Leoni: Questa grande “Rivelazione” non sembra esserci stata. Hanno ammesso che ci sono, ma da come ho capito, sembra che non si capisca ancora la natura. è stata una specie di Commissione Condon questa a cui abbiamo assistito?

Nick Pope: Il rapporto ha concluso che non esisteva un’unica soluzione al mistero degli Ufo e che è probabile che gli avvistamenti Ufo abbiano molte cause diverse.

Ma mi ha fatto piacere vedere il rapporto affermare che “la maggior parte degli UAP riportati probabilmente rappresentano oggetti fisici dato che la maggior parte degli UAP è stata registrata su più sensori, inclusi rada, infrarossi, elettro-ottici, cercatori di armi e osservazione visiva”, e che “l’UAP pone chiaramente un problema di sicurezza del volo e può rappresentare una sfida per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti”.

Foto di Nick Pope. Nick Pope nel suo ufficio al MoD nel 1993.
Foto di Nick Pope. Nick Pope nel suo ufficio al MoD nel 1993.

è stato anche interessante che abbiano detto ” e una manciata di UAP sembrano dimostrare una tecnologia avanzata” e hanno menzionato specificatamente “energia a radiofrequenza (RF) e “gestione delle firme”. Questo è più positivo del tipo di debuking che abbiamo visto nel rapporto Condon.

Testimonianze di un certo livello.

Simone Leoni: Sono tante le testimonianze di uomini in divisa che hanno fatto parte di progetti Top Secret e che hanno visto sia ufo Ufo sia corpi di extraterrestri. Quanta importanza si deve dare a queste dichiarazioni?

Nick Pope: In generale, la testimonianza di testimoni militari è molto importante. Lo vediamo, ad esempio, con i resoconti dei vari piloti e operatori radar associati ai tre video UFO della US Navy, incluso quello ripreso durante l’incidente della USS Nimitz (Tic Tac) del 2004. Ma dobbiamo stare attenti, perché a volte, le persone inventano storie e ci sono stati casi di testimoni che hanno mentito sul loro passato militare.

Quindi è importante valutare attentamente le prove. In generale, è meglio quando abbiamo più testimoni allo stesso evento, o dove abbiamo prove a sostegno come radar, fotografie o video che possono integrare la testimonianza orale.

Simone Leoni: Il 17 gennaio 1961, il presidente americano Eisenhower fece un discorso relativo alla sua preoccupazione per il complesso militare-industriale. C’è chi pensa che questa realtà sia l’artefice del Cover Up globale. C’è qualche prova a sostegno delle dichiarazioni dei Eisenhower? Per fare simili supposizioni, doveva avere anche delle prove concrete. Non crede?

Nick Pope: Eisenhower era un presidente rispettato, e prima ancora, un ufficiale militare rispettato, quindi i suoi commenti dovrebbero essere presi molto sul serio. Penso che in una certa misura le sue osservazioni siano state un esempio di populismo-in virtù del fatto che sono un avvertimento generale sul potere detenuto da individui non eletti.

Ma sono consapevole che alcuni credono che stesse cercando di mettere in guardia le persone su qualcosa di più specifico e più sinistro: una cabala della vita reale di individui che governano segretamente il mondo ( e forse coprono la verità sugli Ufo). sono generalmente scettico su questa seconda teoria, ma il suo discorso è storicamente molto interessante e vale la pena di ascoltarlo.

Simone Leoni: Di fronte alle dichiarazioni di militari ed ex agenti segreti, come mai c’è ancora grande difficoltà per i governi mondiali nell’affrontare apertamente e in modo risolutivo, questa tematica complessa?

Nick Pope: Un problema è che per ogni storia vera in questo argomento ce ne sono numerose false. Per ogni foto o video genuino ci sono numerosi falsi. Quindi è difficile per i governi risolvere questa situazione e concentrarsi sui dati autentici. Inoltre, mentre gli Ufo sono un fenomeno globale, c’è pochissima condivisione di informazioni tra i diversi paesi, il che rende difficile l’attuazione di qualsiasi strategia coordinata.

Foto di Nick Pope. Nick Pope in Iraq 2003.
Foto di Nick Pope. Nick Pope in Iraq 2003.

Simone Leoni: Philip J. Corso ha sempre dichiarato che la nostra attuale tecnologia sia un derivato delle apparecchiature presenti negli Ufo. Anche altri personaggi sono della stessa idea. Quale idea si è fatto lei?

Nick Pope: Sono piuttosto scettico sulle affermazioni del colonnello Corso, ma non posso escludere del tutto la possibilità che alcune delle sue affermazioni fossero vere. Se questo fosse vero- se avessimo recuperato veicoli extraterrestri- è certamente vero che proveremmo a sfruttare la tecnologia noi stessi, con il reverse-engineering. E la corsa per questa tecnologia ( la corsa per capire e sviluppare questa tecnologia prima di un avversario come la Russia o la Cina) sarebbe certamente una buona ragione per il segreto del governo che vediamo in relazione agli Ufo.

Il Caso Bentwaters.

Simone Leoni: Lei si è interessato di una caso particolare: il caso di Bentwaters. C’è qualche particolare che l’ha lasciata perplesso? è un caso appurato al cento per cento?

Nick Pope: L’incidente della foresta di Rendlesham rimane inspiegabile, 40 anni dopo gli eventi di Bentwaters e Woodbridge. L’aspetto più sconcertante di questo caso è la radiazione e cosa l’ha causata. Abbiamo buone informazioni sul livello e sul tipo di radiazione, ma non abbiamo una spiegazione per la fonte. Questo è inquietante, perché alcuni dei testimoni sono stati esposti e potrebbero avere dei problemi di salute derivanti da questa esposizione.

Foto di willbot studios da Pexels.
Foto di willbot studios da Pexels.

Sono stato coinvolto in alcune discussioni ufficiali al riguardo, volte a garantire ai testimoni il supporto di cui hanno bisogno. Si tratta di un’area sensibile, a causa di queste politiche e riservatezza medica, ma in futuro potrebbero essere rilasciate ulteriori informazioni a riguardo.

Altri personaggi interessanti e le loro dichiarazioni.

Simone Leoni: C’è un personaggio, ormai deceduto, al quale mi sono “affezionato”: Michael Kruvant Wolf. Nel suo libro intitolato I Guardiani del Cielo, sembra riportare molte cose interessanti. Lei ne ha mai sentito parlare? Ci può dire qualcosa in più di questo personaggio?

Nick Pope: Ho letto questo libro molti anni fa, ma non ero convinto delle affermazioni. Se è vero, è molto interessante, ma in realtà non ci sono prove che confermino le affermazioni.

Simone Leoni: Il premier Russo Medvedev e il suo fuori onda sugli alieni ha fatto molto scalpore. Secondo lei era tutto programmato? Se fosse cosi, per quale motivo una carica politica dovrebbe “giocare” con un argomento simile?

Nick Pope: è molto difficile essere certi di questa teoria, perché la cultura russa è molto diversa da quella occidentale. Questo- e la differenza linguistica- significa che non possiamo essere certi se si trattasse di un commento serio, una rivelazione accidentale, un’operazione di inganno o uno scherzo. Sappiamo che i russi sono interessati agli Ufo e hanno intrapreso ricerche e indagini ufficiali, ma è molto difficile per le agenzie di intelligence occidentali scoprire la vera posizione.

Simone Leoni: Wolf sosteneva di aderire al Mj-12. Ora sembra che questa storia sia solamente un falso. Ma se cosi non fosse? E se fosse un modo per celare altre verità? Cosa c’è di vero?

Nick Pope: Sebbene la storia di Wolf fosse probabilmente falsa, e mentre Majestic 12 potrebbe anche essere falso, non posso escludere la possibilità che possa esistere un’organizzazione o un comitato come Majestic 12. Quando si tratta del mondo dell’intelligence, è molto difficile scoprire la verità, ed è spesso il caso che venga creata una storia falsa per nascondere una storia vera.

Simone Leoni: Cosa pensa che accadrà adesso? I Governi, cominceranno a dire la verità?

Nick Pope: Ci saranno ulteriori rapporti della comunità dell’intelligence statunitense al Congresso, e in particolare ai vari comitati di intelligence e servizi armati. Questo sarà integrato da briefing riservati e da lavori riservati per scoprire ulteriori informazioni sugli Ufo.

Non è chiaro quale ruolo giocheranno gli altri paesi e se nazioni europee come il Regno Unito, la Francia, l’Italia, la Germania e altre saranno coinvolte in questo lavoro statunitense, o intraprenderanno le proprie ricerche e indagini separate. E- come sempre con l’ufologia- dovremmo aspettarci l’inaspettato!

7 commenti

Vai al modulo dei commenti

    • Simone Leoni il 30/09/2021 alle 10:06 pm
    • Rispondi

    Jarno eccomi, sono l’autore dell’intervista. Nick Pope é una persona molto alla mano e di massima serietà. Ho già avuto in modo in passato di intervistarlo in un altro contesto. Fondamentale, suppongo che piu di tanto non possa ancora “sbottonarsi”. Avrei voluto aumentare le domande da porgli ma viene da sé che, probabilmente così facendo, avrebbe declinato l’intervista. Spero che tra non molto possa di nuovo darmi questa opportunità e domandargli cose sempre più importanti. Grazie

    • Jarno il 28/09/2021 alle 8:15 pm
    • Rispondi

    Diciamo che L intervista e del tutto cosa già risaputo da precedenti interviste e dichiarazioni (su programmi come misteri ufo ) di qlc anno fa .. quello che a me da fastidio o pensare e il fatto che certi programmi siano stati del tutto censurati … cosa c’è che il popolo nn deve sapere ?? Xke tutto è stato censurato due mesi prima della pandemia?? Ci sono correlazioni di cui nn dobbiamo sapere ?? Xke avvistamenti di oggetti mastodontici del gennaio 2020 sono misteriosamente spartiti ?? Cosa c’è di vero ?? Cosa invece c’è che nn dobbiamo sapere ?? Io avrei chiesto questo al signor Pope ..

    1. Al momento ti rispondo io in qualità di Amministratore e ricercatore, poi magari ti risponderà anche l’autore.
      Concordo con te sul fatto che spesso i grandi nomi dicono sempre le stesse cose, questo può dipendere o dal fattore “fama” ovvero una volta raggiunto un certo livello e parlato di certe cose importanti di cui sono venuti a conoscenza, non si aggiornano o non dicono altro. Ma è anche possibile, per non dire probabile, che essi siano soggetti a ristrettezze di non poco conto, sulla divulgazione alpubblico. Infatti! spesso, sembra che da ricercatori, si trasformino in divulgatori a pappagallo. Personalmente ho scambiato qualche parola in passato con Nick Pope, posso dirti che si tratta di persona serissima come poche è grandemente competente nel settore, che sa, mlto di più di ciò che ha sempre detto. Magari in un futuro, potremmo reintervistarlo, e fargli domande sdifferenti.

    • Floca il 28/09/2021 alle 12:39 am
    • Rispondi

    Ciao. Sonno Floca Ioan. Abito a Latina dal 2006. Il primo UFO che lo visto e stato nel 2013. Volava la basa altitudine e velocità moderata. Era accompagnato da due aerei militare F12. Direzione San Felice Circeo verso Anzio sopra il litorale. Un altro lo ho ripreso con la telecamera di sorveglianza personale. Ho avuto la ocazione di vedere altri fenomeni inexplicabili ma senza una buona testimonianza. ( foto o filmati. )

    1. ciao Floca, sono il Capo Dipartimento investigativo della Federazione Ufologica Italiana, ti ringrazio per la tua testimonianza, che ne dici di inviarci il tuo video alla email della segreteria, insieme alla tua testimonianza, magari compilando il nostro form scaricabile sulla home page?
      segreteria@federazioneufologicaitaliana.org

      • Gus61 il 06/10/2021 alle 7:25 pm
      • Rispondi

      da ex controllore di volo militare, penso che quello che hai scritto sia un sogno che hai fatto. perchè un UFO a bassa altitudine e a velocità moderata, seguito da due aerei YF-12 , Aerei che viaggiano a Mach 3,5 nella Stratosfera è impossibile. forse hai sbagliato aereo.

      1. ciao Gus61, credo che abbia sbagliato velivolo, concordo con te sull’impossibilità delle manovre da parte di un Blackbird, ma anche della sua presenza sull’Italia in quella data e per giunta di due velivoli, era già definitivamente fuori servizio. credo volesse dire F-16, non ricordo se l’Eurofighter era già in servizio allora, ma credo di si, in ogni caso non era l’YF-12.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti piace il nostro sito?