20/04/2024

18 thoughts on “Monte Rusta: quella misteriosa montagna eugenea del padovano

  1. Buonasera,
    Ho letto solamente ora questo articolo.
    C’è possibilità di entrare in contatto con Lombardini? Magari tramite un email?
    Io una decina di anni fa mi ero fatto incuriosire dalla particolare forma piramidale di alcuni di questi colli.
    Così decisi di scaricare le mappe topografiche di tutta l’area dei Colli Euganei e le importai in AutoCAD per evidenziare le montagne più sospette e, tramite il tracciamento di linee (da vetta a vetta) calcolare delle distanze.
    Con mia sorpresa, facendo questo lavoro, emergeva una schema intelligente (in diversi casi si ripetevano in modo preciso delle distanze esatte tra sommità e sommità)… Che a mio modo di vedere ben poco poteva a che vedere con formazioni del tutto naturali o comunque naturali.
    Da ciò che avevo messo in evidenza, a mio avviso, la sotto (in tutto il comprensorio euganeo) ci sono più di una decina di strutture piramidali, forse anche più di una ventina.
    Alcune di forma quadrata, alcune rettangolari, alcune veramente enormi, altre più piccole.
    Rimasi talmente sorpreso che mandai un email ad Osmanagic… Mi rispose pure dicendo che sarebbe venuto a Bari per una conferenza se volevo andargli a parlare di persona.
    Poi però, vista la distanza, lasciai perdere e purtroppo non ho più approfondito.
    Però io sono convinto che la sotto c’è un grande insieme di strutture piramidali, un sito incredibile. Il monte Rusta è solamente la struttura più visibile ed integra nelle forme.

    La mia mail è francesco.boicelli@gmail.com

    1. Buongiorno provvederemo noi a comunicare la cosa a Roberto Lombardini… grazie per averci scritto

    1. ciao Paola, ho avuto il piacere di conoscere di presenza Samir, anche se non si ricorderà di me, lo conobbi all’X Congress di Pescara l’anno che venne insieme ad Hancock e Bouval che conobbi di persona in questa stessa occasione

  2. Grazie per gli interessanti articoli.
    Non vivo in Italia al momento ma sono interessata a conoscere di più sulla preistoria italiana non descritta nei libri.
    Potrebbe interessare la interminabile ricerca di Michael Tellinger, un intraprendente studioso sud africano sulla storia nascosta del pianeta:

    https://www.youtube.com/watch?v=NMQ-pj33w5E

    Tra l’altro ha fondato un progetto rivoluzionario che si sta già sviluppando in molte parti del mondo:

    https://michaeltellinger.com/
    https://m.youtube.com/watch?v=11DGavgS9rY

    Cordiali saluti

  3. Oggi 13 marzo 22 ho visto (e non mi sbaglio) verso le 16,30 quattro sfere di luce muoversi in linea retta sui Colli Euganei

  4. Gentilissimo dottor Lombardini, volevo anche aggiungere che se posso aiutarla con fotografie dettagliate posso farlo volentieri.
    Volevo aggiungere poi un mio piccolo parere che forse non centra nulla:
    Se le piramidi fossero realmente state create per creare onde scalari (energia) forse è il motivo per cui piace tanto agli oggetti non identificati frequentare spesso questa zona?
    Mi risulta che di avvistamenti c’è ne sono stati parecchi.
    Grazie ancora per l’attenzione

    1. buongiorno Andrea, le rispondo nuovamente io, credo che proprio Samir OSmanasich abbia elaborato teorie di questo tipo e ne abbia parlato all’X-Congres del 2012 a Pescara, 4 ore di stupendo congresso. Se vuole collaborare con noi, la prego di contattare la nostra segreteria, presentarsi e specificare di essere interessato a ciò che ha scritto anche qui ed appunto ad eventuali collaboraioni, noi siamo sempre alla rcerca di nuovi associati e collaboratori, nonchè ricercatori…

      1. Grazie mille, sarebbe veramente bello,ma io sono un semplice meccanico,leggo molti libri e cerco di studiare come e quando possibile.
        Non so se sarò utile,ma ne sarei molto onorato

        1. nessuno di noi è uno specialista ecc.. simao ricercatori, ma prima di ogni cosa appassionati…

        2. Salve, trovo l’argomento interessantissimo, fin da giovane mi sono interessato ad archeoastronomia. La piramide sul Monte Rusta fa pensare, anche se Google Earth alla mano, se uniamo il sito di Carnac con la piamide di Visoko la linea passa ben distante dal Sercol di Nuvolera e a chilometri di distanza dal Monte Rusta, quindi da questo punto di vista c’è un po’ troppa enfasi mi pare.

  5. Buon giorno, nessuno ha pensato di contattare Sam Osmanagich?
    È un vero esperto e secondo me ci darà ragione.
    Io sono un ciclista,frequento spesso i Colli Euganei ed è da molto tempo che fotografo i colli col presentimento che fossero piramidi,parlo al plurale perché secondo me ce ne sono almeno 3.
    Vorrei tanto fare parte di un sopralluogo con lei, sarebbe veramente fantastico.
    Complimenti per questo articolo.

    1. buongiorno Andrea Gentini, spero che il nostro Roberto possa risponderle al più presto… Personalmente ho conosciuto Samir Osmanasach, non credo che si farebbe coinvolgere in altre avventure archeologiche, ma magari sarebbe disponibile per sopralluoghi del caso se riuscissimo ad organizzarne…

  6. Interessante articolo, segnalatomi oggi in quanto ho appena postato il seguente: http://presenze-aliene.blogspot.com/2020/07/piramidi-e-strutture-sotterranee.html
    Per quanto riguarda la piramide del monte Rusta, ci sarebbe da domandarsi se è una piramide modellata direttamente nella roccia, come quelle di Montevecchia; nel qual caso vi sarebbe una conferma molto interessante in quanto andrebbe ad affermarsi il fatto che le piramidi più vecchie erano costruite in siffatto modo.
    Nel caso che non fosse a lei noto,segnalo: https://www.ossidiane.it/piramidi-nella-nebbia-due-anni-di-ricerca-in-bosnia-erzegovina/
    Dario Giacoletto

  7. Sono incompetente, ho fatto un sopralluogo sol monte citato alla ricerca di cristalli di quarzo che avrebbero dimostrato che il monte è artificiale. I cristalli di quarzo sono stati utilizzati nella piramide di cleope 75 mila anni fa e in alcune piramidi in Sardegna zona vicino a Pauli Arbarei dove se si ha una buona guida s possono ammitare

    1. Caro Gianfranco, innanzitutto L’età della piramide di Cheope è molto diversa da 75 mila anni… ufficialmente risalirebbe al 2550 a.C. E quindi sarebbe vecchia di 4500 anni (anni più anno meno), datazione che non mi vede concorde. Infatti propendo per ipotizzare che la piramide fosse già lì durante la fine dell’ultima era glaciale e dunque realizzata in un periodo precedente al 10700/11000 a.C. cosa che le darebbe un’età di circa 13000 anni.
      Mentre sinceramente non comprendo la tua affermazione riguardo ai cristalli di quarzo… ti chiederei di essere più chiaro, infatti non capisco il nesso tra questi cristalli e l’artificialità. Tuttavia, valuto che comunque, qualsiasi cosa si cerchi, si debba trovare ad una certa profondità sotto lo strato di terra che ricopre il monte (presunta piramide). Per capirci bisognerebbe effettuare degli scavi simili a quelli fatti a Visoko in Bosnia. Ti ringrazio per il tuo commento, e anche per la tua buona volontà nell’eseguire il sopralluogo. Cosa che mi propongo di fare anch’io non appena sarà possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *