Report 5, progetto Stigmata parte 2: MAM, UFO ed elicotteri neri

RSS
Facebook
LinkedIn
Twitter
YouTube
Follow by Email

Stigmata Project, report 5. Lettere e relazioni di allevatori vittime di mutilazioni degli animali (anno 1978). A seguire la prima lettera.

Foto di un presunto caso californiano del marzo 2019 in cui tre elicotteri apparentemente neri ispezionano a turno un udo a forma di disco sottosopra…

Report 5, seconda parte, Prima lettera

Non ricordo l’anno esatto, ma era il 1934 o 1935 subito dopo sono andato nel Missouri per vivere con mio nonno.

Abbiamo trovato un maiale macellato in modo misterioso e di cui non abbiamo trovato mai le interiora e sembrava come se fosse stato asciugato nel volume, e questo in un area che era circondata da alberi e rocce. Questo avvenne dopo aver visto alcuni oggetti luccicanti che sorvolarono la fattoria a circa il livello degli alberi, abbiamo pensato che la cosa fosse precipitata a terra dopo che aveva sorvolato e attraversato il torrente dalla casa.

Quando mio nonno e io andammo a vedere, questa luce galleggiante non c’era più, ma c’era un anello di erba bruciata a terra di circa 25 piedi di raggio e il maiale era disteso nel suo centro. A quel tempo non avevamo mai sentito parlare di UFO e mio nonno disse che: sembrava che alcuni zingari vagabondi avessero ucciso il maiale e bruciato l’erba a forma di anello. Lasciammo andare il circolo bruciato perché non capivamo cosa era successo e abbiamo sepolto il maiale.

Non credo che mio nonno abbia mai detto qualche cosa a riguardo, perché c’erano molti zingari e non voleva preoccuparmi di più, a quei tempi intorno a tutti noi c’erano molti vagabondi e noi li odiavamo.

Oklahoma City, Oklahoma.

Leon J. Sale

In questa parte del report 5 sono contenute anche note del redattore dello stesso, che ci dice espressamente che in questi rapporti informativo-investigativi oltre a lettere, testimonianze, ecc. sono contenuti documenti reali, indagini, foto, investigazioni e prove anche conclusive, che sostengono come nel 95% dei casi il fenomeno delle mutilazioni animali è riconducibile agli extraterrestri o a cose ad essi legate.

Report 5, seconda parte, Seconda lettera

La traduzione di questa lettera va interpretata ed è estremamente difficoltosa, cercherò quindi di renderla comprensiva.

Le luci hanno causato le uccisioni del bestiame e altro, sono esse ad avere maggiori possibilità di avere un obiettivo.

Gli informatori e gli inquirenti locali “Loro” richiedono grandi quantità di materiale biologico per l’uso in un programma di controllo della bio-interfaccia, un poco come facciamo noi con le uova nei programmi di immunizzazione.

I bio-materiali sono usati per mantenere la salute della razza umana o integrare la nostra specie con (altro).

Considera quanti umani che respirano in questa atmosfera, mangiano ecc. in 24 ore ogni giorno.

Essi sostengono che rappresenta il margine di un vasto interstellare, e che l’Aria terrestre ci consente di entrare in un contatto evolutivo proveniente da una moltitudine stellare di sistemi.

Poiché gli animali da laboratorio sono inconsapevoli  delle varie misure prese per mantenerle in salute, io sostengo quindi che siamo in balia di intelligenza delle superpotenze comunitarie.

Kansas City, Missouri.

Vincent R. White

Come avete potuto vedere questa lettera del report 5 di Stigmata è confusissima anche nella traduzione finale interpretata da me dalla traduzione che mi hanno passato, probabilmente chi ha scritto la lettera originale, non scriveva bene oppure usava uno slang dialettale. Vediamo di tirare le somme sul cosa c’è scritto.

Interpretazione della lettere di sopra

Gli animali sono inconsapevoli di quello che accade,secondo Vincent, ma sono parte di un disegno di una comunità di intelligenze extraterrestri, che si presentano attraverso delle luci e compiono queste mutilazioni per studiare la bio-interfaccia degli esseri terrestri, per poi fare una modifica evolutiva (probabilmente a l’uomo o a se stessi), ovvero creare un ibrido umano attraverso l’atmosfera terrestre che è l’argine nostro sull’universo.

Deduco che voglia dire che il risultato di queste operazioni, viene usato in qualche modo nell’atmosfera per modificare la genetica umana ed in particolar modo l’interfacciamento biologico della vita sulla terra (in tal senso non posso fare a meno di non pensare alle scie chimiche).

Parte di una lettera pubblicata sul report 5 di Stigmata

In un editoriale nell’edizione dell’8 giugno 1970 del Topeka (Kansas) al DAITY CAPITOL, è stato riferito che alla Kansas State University venne scoperto che: le luci brillanti della notte calmano il bestiame e consentono ai lavoratori di muoversi tra di loro senza agitarli.

Autore Steve Hicks

In pratica le luci vaganti (UFO) possono scorrazzare tranquillamente tra le vacche ed i cavali e fare ciò che vogliono senza spaventarle, un poco come i pesci attratti dalla luce dei predatori e le lampare dei pescatori.

Mistero dal Sud America

Sembra che questo documento riportato nel report che stiamo discutendo, riguardi avvenimenti svoltisi in Uruguay tra il 1977 e il 1978. Vediamolo insieme.

Il CANE URUGUAYANO.

Questo caso sudamericano potrebbe essere interessante, esaminato a fondo alla luce della nostra attuale scarsa conoscenza delle metodologie delle mutilazioni animali.

Sebbene non fosse coinvolta alcuna mutilazione, questo evento ci ha interessato per la causa della strana morte di un cane a seguito di un incidente che ha coinvolto un avvistamento UFO.

l’Uruguay occidentale è stato afflitto da una serie di attacchi e oppressioni da parte di fenomeni UFO a febbraio e marzo del 1977. È stato riferito che i membri di una famiglia e i mandriani hanno assistito alla presenza degli oggetti UFO, in forse una dozzina di occasioni, sul grande allevamento di bovini e ovini di Angela Maria Tonna vicino a Salta, Uruguay. La mattina presto del 18 febbraio, Tonna, suo figlio e il suo caposquadra osservarono un “disco di fuoco, come due facce rovesciate di fronte alla fazenda.

L’oggetto volò e si librò sopra il cortile, a volte a livello degli alberi o più in basso. Topo, il nostro cane (3 anni, 60 libbre, pelo setoso e molto attento alla guardia), corse ad attaccare l’oggetto mentre si librava a rasoterra sopra il terreno; ma all’improvviso il cane “si fermò su un tumulo, seduto, giù, e cominciò a piagnucolare.

Nelle ore seguenti l’incidente, circa dieci minuti dopo cominciò ad andare in giro come fa normalmente ma dopo l’evento non mangiava più nessuna cibo e non toccava nemmeno l’acqua, e ho pensato che fosse insolito che Topo restasse anche nella casa tutto il giorno.

Il corpo di Topo è stato trovato la mattina del terzo giorno successivo all’incidente sullo stesso tumulo da cui aveva ululato all’oggetto arancione brillante.

Condotto da un veterinario universitario, viene effettuata un’autopsia è scoperto che: il grasso sotto la pelle del cane apparentemente si era sciolto e attraversava i pori per solidificarsi nuovamente all’esterno, suggerendo un’esposizione a una temperatura insolitamente alta. 

Il veterinario ha scoperto che si era verificata una massiccia espansione dei vasi sanguigni e lo ha giudicato, come causato da un aumento della temperatura che non poteva essere naturale. In più, ad altre indagini veterinarie, il fegato normalmente scuro e rosso era completamente giallo. Questo era causato da febbre alta e presentava tutti i vasi sanguigni normali ma tutte le analisi cliniche del cane erano alterate, i peli del cane non erano stati bruciati, né sono stati trovati segni o lividi sulla pelle.

Sintomi sui membri della famiglia:

Gli allevatori della famiglia e Tonna soffrivano nel braccio destro di dolori ed irritazioni che avevano adoperato nel momento in cui si proteggevano gli occhi dall’apparizione dell’UFO.

Essi, rifiutarono la raccomandazione del medico di far esaminare il braccio per una possibile esposizione alle radiazioni. Successivamente è stato riferito che Tonna era in pessime condizioni di salute. Molto viene omesso da questo breve rapporto. I lettori si affideranno al materiale di provenienza locale come identificato di seguito. Questo evento non deve essere trascurato a causa della possibilità di temperature molto elevate prodotte internamente che hanno portato al decesso del cane e agli effetti traumatici aggravati sulle persone e nella diagnosi di Angela Maria Tonna.

La mandriana Angela M. Tonna ha sofferto di dermatosi e irritazione ad un braccio (quello con cui si è protetta gli occhi dall’UFO).

La raccomandazione di un medico di sottoporsi all’esame del braccio per esposizione alle radiazioni successiva alla precedente è stata effettuata e risultarono valori critici della VES nel sangue causavano condizione di  “pessima salute”.

Condizioni simili sono state rilevate in alcuni episodi  negli Stati Uniti (vedi STIGMATA # 4).

Fonte: “Sevecal Effects in Uruguay

Mario Rodriguez

Cerchiamo di riassumere e capire bene questo documento uruguaiano del report 5 di Stigmata.

Riassunto esplicativo del caso uruguaiano

Andando direttamente al nocciolo della questione, abbiamo alcuni elementi chiave e protagonisti: il Cane, la padrona del ranch, i familiari, i mandriani è l’UFO discoidale incandescente. Tutti i presenti e testimoni dell’avvistamento ne escono ustionati da radiazione e calore intenso al braccio con cui si pararono la faccia da quel’UFO che volava quasi radente al suolo.

La Signora Tonna ebbe gravi conseguenze al suo stato di salute. Il cane dal nome Topo che aveva tentato di aggredire l’UFO, smette di mangiare e bere, terrorizzato si chiude in casa e si comporta come un animale braccato e spaventato.

Esso viene ritrovato morto ma senza alcuna mutilazione nel luogo esatto dove aveva ringhiato e tentato di mordere l’OVNI, ma tre giorni dopo l’evento in questione. L’autopsia dell’animale ha portato alla luce, una serie di anomalie e stranezze: grasso corporeo scioltosi sotto la pelle e fuoriuscito dai pori per poi ri-asciugarsi e seccarsifuori; pelo non bruciato, ma corpo e liquidi corporei alterati come da forte esposizione ad altissime temperature ed a radiazioni.

Il cane infine, sembra che avesse forti anomalie dei valori ematici e degli altri liquidi. In conclusione, quel giorno tutti i presenti subirono le conseguenze dell’UFO, più essi erano vicini, maggiori furono le conseguenze.

====================================

Elicotteri Neri e silenziosi

Praticamente tutti gli investigatori di mutilazioni su animali o altro tipo contemporaneamente o in diversi episodi hanno dovuto lottare con l’enigma silente ma coerente e presente di non bene identificati e non segnati elicotteri, senza segni identificativi.

Apriamo una parentesi. Il Badge dei Navy Seals ed altri Special Ops presenta un anomalia. Esso è oggetto di diatribe sul fatto che pur essendo lo stemma del Punisher della Dc Comix, in questo caso è rappresentato come un teschio alieno. Sopra vediamo anche lo stemma della US Air force, o USAF. Il simbolo del Punisher precedente sembra esser stato visto sovrapposto al cerchietto bianco centrale al secondo stemma, in qualche elicottero nero in casi di UFO e mutilazioni.

Qui sotto una illustrazione originale che ritrae alcuni alieni di diverso tipo operanti su un capo di bestiame o in osservazione mentre altri individui operano. Nella fattispecie possiamo osservare un rettiliano a sinsitra, una sorta di bigfoot a destra e due grigi con uno zainetto che lavorano alla mucca.

Gli elicotteri scuri senza identificazione e non contrassegnati sono stati fin troppo presenti ed oppressivi in alcune zone o vicino ad alcuni siti di mutilazione. Mentre in altri casi ed altri luoghi essi sono stati completamente e curiosamente assenti.

Stigmata

Considerazioni sugli elicotteri neri

Ecco alcune speculazioni predominanti sulle origini e scopi degli (apparenti) elicotteri misteriosi che troviamo su Stigmata. Quindi, ecco il nostro tentativo a seguire. 

Ipotesi 1

  • Resoconti e rapporti rilasciati da militari e addetti nel campo dei test suggeriscono che gli elicotteri provengono dalle stesse fonti di origine degli UFO e probabilmente sono in effetti, gli stessi UFO, mascherati.
  • Velivoli semi terrestri (esistono numerosi resoconti di elicotteri ad alta tecnologia misteriosi e non contrassegnati) possibilmente del governo e dei militari, o almeno appartenenti ad una cooperazione clandestina con razze non terrestri o gli ufonauti?
  • Gli elicotteri posseggono un mimetismo in grado di influenzare e ingannare il campo percettivo dei testimoni o animali coinvolti.

Ipotesi 2

Possibili gruppi di cultisti, ben organizzati e ben finanziati, probabilmente con tendenze e motivi che non comprendiamo ed appartenenti ad una società segreta, composta da terrestri che possiedono una profonda conoscenza tecnologica ed esoterica ed anche della mente umana che venerano qualcuno extraterrestre.

Ipotesi 3

Gli elicotteri provengono dal Governo degli Stati Uniti e sono direttamente coinvolti nello svolgimento della “missione”, forse, come è stato proposto, come parte di un illegale e clandestino programma, ma del tutto necessario (ai loro occhi). Programma chimico-biologico di test di guerra batteriologica.

Ipotesi 4

Gli elicotteri provengono dal Governo USA. Essi sono molto strani perchè non emettono rumori e sono li per curiosare su tutta la faccenda come il resto di noi. Essi sono presenti nelle vicinanze di siti di mutilazione per le attività dei veri mutilatori. Sembra che questo implicherebbe, che il Governo e i militari hanno abbastanza dimestichezza e conoscenza del fenomeno da essere in grado di prevedere eventi di mutilazioni in anticipo, ed essere quindi sul sito in anticipo rispetto agli oscuri cooperanti.

Nuovi casi in studio

Qui sintetizzo la parte del documento che parla di un’indagine in corso (1978). Il caso era sotto inchiesta da tre Dottorati di ricerca, due dei quali, R. Leo Sprinkle e Johns Derr, sostennero in un rapporto preliminare che questo Multiplo Fenomeno nei ranch del Colorado era un fenomeno seriale.

L’Aerial Phenomena Research Organization, Inc .; 3910 E. Kleindale Road; Tucson, Arizona 85712, Derrell e il loro collega, Peter W. Van Aredale, hanno determinato che i seguenti, sono tra i fenomeni che secondo quanto riferito, si sono verificati in un numero limitato di persone all’interno di un area geografica riservata: suoni ronzanti e altri anomali rumori, comprese le voci incarnate sia dentro che fuori; creature di tipo “Bigfoot” bairy, erette, halo in compagnia di umanoidi e manufatti apparentemente non terrestri.

Una serie di avvistamenti UFO in bundle, vari tipi di imbarcazioni, due varietà; scontri e contatti tra umani e apprendisti e occupanti genitori UFO; incendi e interruzioni di corrente; ed ovviamente, mutilazioni bovine.

Indagare sui partecipanti e la loro posizione non chiara se per cooperativa presenza o mutua assistenza, ma speriamo che gli investigatori continuino i propri sforzi e che alla fine saranno disponibili ulteriori informazioni su questo caso più intrigante. Nel frattempo, torniamo a gli elicotteri: Project Stigma continuerà a monitorare questo aspetto del problema..

Stigmata

UFO, Elicotteri neri e silenziosi e mutilazioni

Qui salto un intera parte del documento che parla di burocrazia, amministrazione, fondi, acquisti, ecc. per lo svolgimento delle indagini e la raccolta delle informazioni per le investigazioni. A seguire riporto alcune parti così come scritte nella traduzione pervenutami, anche se non chiarissime, comunque comprensibili.

Izzy Zane ci fornisce ulteriori dettagli che potrebbero riguardare la Mutilazione di capezzoli di bestiame a Lincoln Co., Wisconsin di 28 mucche ad agosto (ulteriori dettagli, quindi il caso fu discusso nel precedente report 4).

Vicino a Spooner, Wisc, fu trovato un cerchio di funghi bruciati, nel Washburn Co. a oltre 100 miglia dal sito delle mutilazioni di Lincoln Co.. Ma la sostanza bruciata nel cerchio era simile a quella segnalata nella fattoria di Forrest Gladney durante le mutilazioni successive ad un avvistamento UFO. Non erano noti gli UFO (suppongo che intenda che gli allevatori non conoscevano il fenomeno) riporta Spooner, ma una specie di OVNI era stato indicato su Lincoln Co., Wise all’inizio di agosto e ovviamente a Lincoln County, Missouri.

Grazie ad Howard Burgess sono state segnalate a Rio Arriba Co., Nuovo Messico due mucche di 4 anni a 2 giorni di distanza, altre a Santa Clara In-dian Pueblo vicino a Los Alamos. Il tempo era tremendamente piovoso entrambe le notti delle mutilazione (10-11 novembre e 12-13 novembre) mentre la maggior parte delle mutilazioni del New Mexico si sono verificate con il bel tempo. In più un elicottero è stato visto sopra il pueblo la mattina del 13. In pratica l’elicottero si è presentato all’indomani della seconda mutilazione, cosa che ne indica l’estraneità, ma che indica l’interesse per il fenomeno.

Una strana descrizione degli occupanti di un elicottero

Altre mutilazioni sono state segnalate dalla Contea di Rio Arriba. Abbiamo sentito parlare di altri due incidenti in Colorado, in cui gli osservatori hanno assistito all’atterraggio di elicotteri poggiati senza far rumore a terra e con i mutilatori in azione (apparentemente uomini in uniformi strane come militari). E’ molto interessante la doppia affermazione sugli equipaggi dell’elicottero atterrato “sembravano come uomini ed indossavano uniformi come i militari“, non dicono erano militari in uniforme o uomini in uniforme strana.

All’epoca fu persino segnalata una sparatoria tra una guardia privata ed uno di questi elicotteri silenziosi, considerato molesto.

NOTE: Una Insider mi ha detto che le procedure di avvicinamento e ricognizione avvengono sempre dopo fatti strani o prima di missioni operative, a dire il vero lo sapevo già. Il modus operandi delle mutilazioni non rispecchia in alcun modo le regole operative degli eserciti (suppongo si riferisca a quelli NATO), al contrario essi sono chiaramente coinvolti nelle indagini dopo le mutilazioni (infatti arrivano quasi sempre dopo).

I militari sono quindi presenti in loco con equipaggiamento evoluto, ma non come quello degli UFO, per raccogliere informazioni su possibili minacce di un fenomeno che già probabilmente e quasi certamente conoscono bene. Il comportamento di questi elicotteristi e degli equipaggi è quindi in linea con chi arriva dopo un evento per verificare, studiare, limitare i danni, comprendere il nemico e non con chi deve compiere un’azione.

Per la prima parte del documento: Il progetto Stigmata. Report numero 5 del 1978 prima parte. Vedi anche rivelazioni di un Insider

Lascia un commento

Your email address will not be published.

shares

Ti piace il nostro sito?