Oregon: diversi tori sono stato trovati mutilati pochi giorni fa

RSS
Facebook
LinkedIn
Twitter
YouTube
Follow by Email

In questo articolo sugli eventi in Oregon, negli Stati Uniti, trarrò per sommi capi, spunti e citazioni da un articolo uscito pochi giorni fa. L’articolo dal titolo originale: “Cows found mutilated with sex organs removed and blood drained prompt alien and cult theories” e pubblicato il 2 ottobre 2019 dall’Indipendent britannico ci parla del ritrovamento di tori mutilati esattamente come avvenuto in passato e come continua ad avenire in sordina in molte parti del mondo.

Inizieremo questo articolo con una foto dello stesso è con il sottotitolo iniziale ed originale della pubblicazione dell’indipendent.

foto pubblicata dall’Indipendent il 10 ottobre 2019 e riguardante i casi di mutilazioni di tori dell’Oregon dello stesso anno.

No natural explanation for horrifying killings, police say

La polizia degli Stati Uniti ha dichiarato di aver trovato dei tori mutilati, uccisi e lasciati senza sangue. Quest’ultimo sembra esser stato drenato. I loro organi sessuali sono stati rimossi

Nell’articolo si accenna al fatto che nel passato gli inquirenti negli stessi USA, dichiararano che le mutilazioni, migliaia di casi, erano riconducibili alla natura. Ma migliai adi persone continuarono ad indagare. Oggi gli allevatori ed abitanti della zona dove sono stati mutilati e ritrovati gli animali, hanno dichiarato apertamente che sono stati vittima di occultisti o di alieni invasori.

in effetti però, nessuno attualmente sta associando il ritrovamento a cause naturali ed a predatori. Il primo dei tori morti è stato trovato senza organi sessuali, lingua e sangue in un burrone nella campagna dell’Oregon. Nei pochi giorni che seguirono, altri quattro animali furono scoperti nelle vicinanze.

I fatti e le dichiarazioni

“Da quando i tori sono stati trovati durante il luglio 2019 in Oregon, il portavoce dello sceriffo della Contea di Harney “Dan Jenkins” ha dichiarato di aver ricevuto molte chiamate ed e-mail da persone che speculavano su cosa o chi potesse essere responsabile.

Gli insetti che mangiano le carogne, successivamente diventano minacciosi anche per le persone e se queste vengono punte come nel caso della signora Susan Buttery di anni 68, si è riscontrato un contagio molto aggressivo di una infezione per la quale a ricevuto l’amputazione di entrambe le gambe.”

citazione dall’articolo

Le carogne e le carcasse degli animali mutilati dell’Oregon non vengono aggredite dai predatori, non si sa il perchè. In realtà già molteplici indagini hanno appurato la presenza di radiazioni nei corpi, che vengono percepite come pericolo dagli animali. In alcuni casi anche insetti non si avvicinano. non abbiamo comunque conferme di presenza di radiazioni nei corpi dei tori in oggetto.

Una persona ha notato strani segni sul terreno e informato il sig. Jenkins, dicono di aver trovato alcuni piccoli crateri sotto le carcasse, affermando che ciò sarebbe prova che i tori erano stati levitati in un marchingegno che li teneva in sospeso. Questi sono stati quindi mutilati e poi rigettati a terra.

L’appello dell’Agente Jenkins

Jenkins, che sta conducendo un’indagine che coinvolge anche la Polizia di stato, ha incontrato solo vicoli ciechi, senza testimoni.

“Se qualcuno ha informazioni concrete o è a conoscenza di qualsiasi cosa utile contatti Colby Marshall, vice president of the Silvies Valley Ranch that owned the bulls. Colby Marshall, vicepresidente del Silvies Valley Ranch che possedeva i tori, aveva un’altra teoria.”

citazione dall’articolo

“Pensiamo che questo crimine sia perpetuato da una sorta di setta”

Colby Marshall

Il caso dell’Oregon ricorda le mutilazioni del bestiame che colpì l’Occidente e il Midwest negli anni ’70, che hanno provocato una diffusa paura nelle aree rurali. Migliaia di bovini e altri capi di bestiame furono trovati morti con gli organi riproduttivi e talvolta parte dei loro volti, rimossi, in territori che vanno dal Minnesota al New Mexico.

I proprietari di ranch iniziarono a trasportare armi da fuoco per difendersi e i residenti vicini dissero di aver visto strani elicotteri silenziosi, sfere energetiche ed UFO nei siti di uccisione.

“Un’agenzia federale ha annullato l’acquisto di un elicottero per le attività di sicurezza e vigilanza sulle sue terre in Colorado, preoccupata che sarebbe stato abbattuto.”

citazione dall’articolo

Due senatori statunitensi hanno esortato l’FBI a indagare, secondo i documenti del Federal Bourou. Dopo aver detto che mancava di giurisdizione, l’FBI accettò di indagare sui casi nelle terre tribali (fù una messa in scena). Ma le mutilazioni si fermarono (in realtà diminuirono per aumentare di nuovo alla fine dell’indagine, queste continuano ad essere presenti altrove nel mondo, Italia inclusa).

Negli anni ’80, alcune mucche furono trovate morte e mutilate nell’Oregon orientale (quindi abbiamo un precedente). Più recentemente, ci sono stati casi in un ranch vicino a Flagstaff, in Arizona.

La teoria del Direttore del centro di ricerca agricola Dave Bohnert

Dave Bohnert, direttore del Centro di ricerca agricola dell’Oregon orientale, ovvero dell’Oregon State University a Burns, ha dichiarato di ritenere che la gente abbia ucciso i tori dei Silvies perché non vi era alcuna indicazione che fossero stati abbattuti dai predatori o che avessero mangiato piante velenose.

Tuttavia, lo stato delle carcasse potrebbe essere attribuibile alla natura, ha affermato Bohnert, che non sta indagando ufficialmente sul caso.

Se le persone uccidessero i tori, un motivo potrebbe essere quello di danneggiare finanziariamente il ranch, ha detto, osservando che i tori da riproduzione costano migliaia di dollari ciascuno e che i 100 vitelli ciascuno di loro da padre valgono collettivamente molto di più.

l’acquisto del rench

Marshall dubita che sia stato un attacco malizioso al ranch, che impiega 75 persone, molte delle comunità locali. Il Silvies Valley Ranch copre 140.000 acri (57.000 ettari) di terreni forestali nazionali in affitto e locati a circa un miglio sopra il livello del mare.

Nel 2006, un ricco veterinario acquistò la fattoria e lo trasformò in un ranch di lavoro combinato e in un resort di destinazione d’élite. Ha quattro campi da golf, un centro benessere, poligoni di tiro, cabine di pesca e di lusso fino a $ 849 a notte.

La teoria dello sceriffo Colby Marshall

Marshall sospetta che i tori siano stati invece uccisi per ottenere gli organi dei tori di razza per qualche motivo. Le parti del toro sarebbero disponibili a buon mercato o gratuitamente presso un mattatoio, ma crede che alcune persone avranno un sacco di problemi per ottenere queste parti sulla gamma.

Non c’è alcun segno che gli animali spazzini abbiano rimosso gli organi dei tori, e invece probabilmente qualcuno che usa un coltello o un bisturi o qualche tipo di tecnologia molto più avanzata.

“Perdere un animale completamente sano sarebbe una stranezza”, ha affermato Marshall. “Perdere cinque tori giovani, molto sani, in ottima forma, perfetti che hanno praticamente tutti la stessa età … che è così fuori dai limiti della normale attività.”

citazione dall’articolo

Marshall ipotizza che i tori siano stati paralizzati con un tranquillante che li ha buttati giù. Mentre alcune persone agivano come vedette, altre hanno dissanguato gli animali inserendo un ago di grosso calibro nella lingua o in un’arteria. Essi hanno poi rimosso gli organi dopo che il cuore ha smesso di battere.

La teoria del vice sceriffo Jenkins

“Personalmente, propendo di più verso l’occulto, dove le persone per qualsiasi motivo, che si tratti di una fase della luna o di rituali che faranno con le loro convinzioni, stanno arrivando da aree diverse e lo fanno”.

La Oregon Cattlemen’s Association offre una ricompensa di $ 1.000 per le informazioni che portano alla condanna dei responsabili. Il ranch offre $ 25.000.

Conclusioni

Aldilà delle teorie, definite tali, dai due stessi rappresentanti della legge e dal direttore delle ricerche agricole sul posto, i casi e le prove, sembrano ricondurre agli eventi degli anni 60, 70 ed 80. Questi, colpirono pesantemente i ranch di una dozzina di stati americani, fenomeno che come abbiamo già detto parecchie volte in questo ed altri articoli del genere, non è solo americano.

Non si possono escludere ipotesi di tipo naturale, anche se sono quasi universalmente riconosciute come improbabili o impossibili in alcuni casi. Esse rimangono comunque una ipotesi, così come quella dei rituali occulti di qualche gruppo segreto. La presenza di tanto in tanto di questi fenomeni, è stata riconosciuta come contemporanea alle attività di elicotteri neri. Ma questi elicotteri sono un mistero tanto quanto le stesse mutilazioni animali, di essi a parte il colore sappiamo solo che spesso sono completamente silenziosi.

Sicuramente quest’ultimi potrebbero e ribadisco potrebbero (nessuna certezza), rappresentare un chiaro intervento e collegamento umano alla faccenda delle MAM.

A noi però interessa un’altro aspetto ancora più inquietante. Questo è il più presente, a parte le dinamiche in se ed il crimine perpetuato. Ci riferiamo alla presenza di UFO e soprattutto di sfere energetiche, che sembrano marchiare con radiazioni le bestie poi scelte e rapite, quindi mutilate e ritrovate morte. Questa sembra essere da sempre la pista più importante da seguire. A tal fine continueremo con il nostro lavoro sul progetto Stigmata.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

shares

Ti piace il nostro sito?