COVID 19: codice ignoto per il reset del nostro pianeta

Codice Cosmico inviato a noi Terrestri?
Il nostro pianeta in quarantena imposta da un codice virale 19 per ricordarci che il genere umano e la Terra non sono una proprietà

Il Covid 19 sta lasciando il segno del suo passaggio, tutto sta cambiando…

Cari amici, non voglio abbracciare alcuna teoria complottista o allarmista, sebbene certe ipotesi “oscure” siano plausibili per il periodo di arresto forzato che stiamo vivendo su tutti i fronti. Infatti la moltitudine non riesce a darsi delle spiegazioni “scientifiche accreditate” per giustificare tutto questo caos.

Ma sarà davvero brutto questo periodo? Forse la reazione di ciascuno dipende dal punto di vista di ciascuno e dal grado di percezione della realtà, poichè attenzione non tutto ciò che percepiamo nella realtà tangibile è sinonimo di verità.

Infatti a livello pratico osserviamo che ci sono individui che reagiscono positivamente e altri negativamente: i medici si preoccuperanno e lamenteranno per i contagi e la mortalità che ha colpito molte persone o per la scarsità di mezzi per curarli, gli ecologisti saranno contenti perchè la natura respira e cresce più rigogliosa insieme agli animali che si sentono più liberi di muoversi per una minore “intrusione umana”, chi sta vivendo situazioni di povertà spera in una giustizia economica che si possa realizzare con la creazione di un reddito universale per abbattere le sperequazioni economiche, etc

Ma proviamo per un momento ad andare oltre la frontiera dei media, della propaganda, degli allarmismi, delle crisi economiche, sociali, globali e fermiamoci.

Almeno io ho scelto un attimo di restare imparziale e riflettere. Il Covid 19 potrebbe essere uno strumento inviato dal Cosmo, per ripulire il pianeta e fare sbocciare nuove energie spirituali, permettendo specialmente alle generazioni nascenti di diventare degli adulti capaci di costruire una Nuova Società Cosmica, che crede nella possibilità di unificare il genere umano ed interagire in un futuro non lontano con i Popoli delle Stelle?

Il mio impegno analitico ed esoterico nel decifrare la sigla Covid 19

Un Codice che ci ha voluto mandare il Cosmo per fare riflettere noi terrestri e accorgerci della nostra Dea Madre Terra che abbiamo da decenni maltratto, sfruttato e deturpato con le sue risorse e bellezze sia nella fauna che nella flora? I Terrestri che, oltre a distruggere il Pianeta per negligenze varie, aggrediscono e distruggono i propri fratelli simili per interessi religiosi ed economici o solo per uno stupido orgoglio di supremazia?

La numerologia “diciannovesima” mi permette di sviluppare un’idea cosmica in relazione alla situazione attuale,sociale e globale, che stiamo vivendo su tutti i fronti: da quello economico, a quello familiare, a quello politico, militare, industriale, lavorativo, ecologico,ambientale, religioso.

E se il Covid 19 fosse veramente di un codice “letterario” matematico e numerologico criptato, voluto dalla Intelligenza Cosmica Onnicreante, per dare una lezione di vita a noi terrestri e per resettare per un certo tempo le nostre vite e quelle del Pianeta? La nostra Terra tanto Sacra in quanto Essere vivente che neanche ce ne rendiamo conto? Ma vediamo cosa ho estrapolato da una semplice analisi nel campo delle dimensioni “non terrestri” ed esoteriche se vogliamo dire…..

La Numerologia non è solo matematica ma esprime anche un linguaggio geometrico divino e cosmico nello stesso tempo

Covid 19 in cui D= Dio + C + V dove C= con e V= voi = Dio con Voi nella manifestazione 19esima?

Significato numerologico del (Covid)19: posso considerarlo come cifra intera o divisa in due parti o come sommatoria dei due componenti 1 e 9. Non dimentichiamo che i numeri sono anche gli elementi matematici su cui si regge la geometria sacra su cui si fonda anche la struttura del Cosmo e dei suoi abitanti.

Nella sua integralità il 19 esprime una continua ricerca di indipendenza e autonomia dall’Uno, ma si tratta di una distorsione poichè si potrà tendere a rifiutare la collaborazione degli altri non accettando il fatto che siamo tutti intimamente connessi.

Per cui in tale prospettiva emerge una numerologia egoica e narcisista mossa da interessi personali etc (in fondo la società odierna è ammalata per queste caratteristiche matematiche…)

Se considerato come il matrimonio tra le caratteristiche di 1 e 9 assumerà una dimensione diversa: l’ uno, nel 19 si riferisce alle parole “Unico” e “Indipendente” con chiare connotazioni simboliche rivolte alla motivazione e a nuovi inizi. Il 9, invece, va interpretato come trascinatore delle energie del Principio Universale o Karma ovvero del risveglio e dell’illuminazione. Letto in questo modo il 19 assume il significato di Nuovo Inizionel suo percorso unico e indipendente

Nei testi scritturali sacri dell’islam: il 19 ricorre spesso sia nei versetti sia nelle sure

E’ il numero degli angeli guardiani dell’Inferno secondo il Corano: “Su di esso vi sono diciannove” (74:30), inoltre questo numero viene descritto come “una prova per coloro che non credono” (74:31), un segno per coloro che hanno ricevuto la scrittura in modo che siano “convinti” (74:31), che nei credenti “si rafforzi la fede” (74:31), e a causa del quale “coloro nei cui cuori vi è ipocrisia e i miscredenti diranno ‘cosa intendeva Dio con questo esempio?'”

Il significato di queste frasi pare si riferisca alle varie strutture numerologiche presenti nel testo coranico, che sono state scoperte in tempi relativamente recenti grazie all’uso dei computer, inizialmente dal Dr. Rashaf Khalifa. Il numero di verso e di capitolo nel Corano in cui un angelo annuncia a Maria la nascita di Gesù (19:19).

Trovo interessante definire e “battezzare” il legame del Covid 19 con il termine che ho scelto : il Ritorno della Manifestazione Diciannovesima legato ad un movimento spirituale, ovvero la Fede Bahai. Si è verificato un evento rivoluzionario. circa 150 anni fa all’interno dell’Islam, ma di cui nessuno ne parla perchè probabilmente sarebbe scomodo per il mondo ricordarlo nei dettagli.

Covid 19 per ricordare il simbolo di un evento messianico avvenuto circa due secoli fa per portare una nuova Luce per illuminare le menti e le anime degli umani, che non è stata riconosciuta se non da una minoranza?. Inoltre il calendario Bahai o Badì si fonda sul fatto di considerare l’anno composto da diciannove mesi e giorni.

Dico questo perchè il profeta e messaggero persiano Bahà’u’llàh (fondatore Bahai) ha manifestato la sua missione attraverso una numerologia diciannovesima all’interno del movimento islamico affermando l’universalità della vita umana in tutti gli aspetti.

Tutte le religioni sono uguali davanti a Dio e nessuna è mgliore rispetto ad un’altra perchè sono tutti fiori di uno stesso giardino, l’uomo e la donna hanno pari dignità e pari opportunità di talenti, esiste vita su altri pianeti perchè la mente del Creatore è infinita. in un futuro non lontano… si raggiungerà l’unità del genere umano e anche la Terra si unirà ad altre razze presenti nel Cosmo in spirito di amicizia e collaborazione per garantire l’armonia nell’universo.

Altre due riflessioni spirituali di natura matematica riguardo l’1 come somma del 19

Unica religione: perche’ uno solo è Dio che ha creato cielo e terra e le sue creature, ed è fondamentale ricordarci questa unica fonte divina creante a differenza delle religioni che vedono Dio come frazionato in diverse tipologie.

L’umano come essere androgino / essere unico uomo-donna: la scoperta dell’essere umano androgino ovvero Originario per superare la conflittualità e dualità tra energia maschile ed energia femminile, che di fatto non sono separate e antagoniste, ma necessariamente unite per garantire armonia e pace sia sulla Terra che a livello Universale.

L’uomo e la donna dovranno rivedere i veri ruoli nella società perchè per troppo tempo l’energia femminile è stata soffocata e repressa da una predominanza maschile “irresponsabile ed incosciente” riducendola alla semplice “genitrice biologica”, negandole un ruolo piu’ importante da un punto di vista intellettivo e sociale.

Un sano umorismo con la smorfia napoletana dove il 19 rappresenta la Risata

covid 19 sano umorismo

Sembra essere un Numero Felice sia perchè nella smorfia napoletana rappresenta la risata. Questo vuol dire che lo scopo principale di noi umani terrestri è quello di essere gioiosi.

Ma per poterlo essere dobbiamo attuare i valori spirituali che non sono disgiunti per realizzare questa gioia: giustizia, verità quindi trasparenza come abolizione di menzogne ed inganni, solidarietà, collaborazione e non competizione, sviluppo di sistemi sociali e lavorativi ed energetici che siano in sintonia col pianeta ed il sistema sole-luna, pace, libertà di espressione e di evoluzione e quindi AMORE

In fondo fummo creati per essere liberi, felici e prosperi sia a livello individuale che collettivo ed il Covid 19 sara’ qui per ricordarci questo?

Cosa dire poi del termine Corona?

Il termine Corona come Anima e Centro della Coscienza Cosmica: Settimo Chackra.

Secondo la tradizione orientale, i chakra sono i centri energetici del nostro corpo “invisibile o sottile” dislocati lungo il canale spinale fino alla sommità della testa e sono queste “cerchi rotanti” che danno energia a tutte le nostre strutture biologiche per poterne garantire la vitalità nel mondo fisico. In particolare esiste quello definito Corona.

E’ il centro dell’Unione Divina. La sua funzione è la Conoscenza, perchè attraverso questo centro si raggiunge il corpo infinito di tutte le informazioni.

Rappresenta la parte della nostra coscienza deputata alle percezioni dell’unità o della separazione, dandoci il senso dell’unione con la nostra anima e con il tutto.

Corrisponde anche alla relazione con il Padre e con l’Autorità in generale. Posizionato alla sommità della testa, governa tutto il sistema nervoso e la ghiandola pineale;per gli induisti il seme della consapevolezza o Perla Blu.

E’ arrivato il tempo di attivare la Ghiandola Pineale, sede del Sè Divino

Rappresenta la proiezione che corrisponde al sesto chackra o Terzo Occhio (noto fin dall’antichità agli antichi Egizi nella rappresentazione geroglifica dell’occhio di Horus/Ra) e capire chi siamo: abitanti del Cosmo di cui siamo Figli perchè la nostra struttura biologica ed energetico-spirituale corrisponde agli elementi e alle leggi che regolano l’Universo.

Il Covid 19 interpretato in prospettiva del Chackra della Corona è come se fosse un mezzo indiretto della Suprema Intelligenza Celeste per ammonirci riguardo la nostra volontaria separazione tra Umano e Divino, tra la dimensione terrestre e quella celestiale;

ecco che in tale “caos epidemico” ha deciso di rivelarsi pienamente alle nostre Coscienze per non infrangere più le leggi del Creato e dell’Armonia Cosmica che sono Codici Universali scolpiti nell’ anima di ciascun essere umano terrestre e costringere ognuno di noi a restare in uno status di quarantena forzata (isolamento) per avere il coraggio e la volontà di guardarci dentro e capire la nostra vera natura: Spirituale.

Siamo il Microcosmo nel Macrocosmo, e questo non lo dobbiamo mai dimenticare se vogliamo essere umili figli della Terra e nobili figli delle Stelle.

Il pianeta messo in Quarantena per un “volere superiore” per costringerci a pensare”l’uomo come un piccolo universo, non un numero catalogato come nel passato e nel presente come un plebeo, un contadino, un povero o un ricco, uno schiavo, un bianco o nero o giallo rosso, non maschio o femmina, ma come una miniera di inestimabile valore ricco di gemme preziose da offrire e fare germogliare al servizio della collettività.

Solo una vera Giustizia ed Etica potranno essere le Bussole in azione per riconoscere e realizzare il Nuovo Essere Cosmico.

Di fronte alla pandemia Covid 19, siamo chiamati a riflettere sul significato della nascita, vita e morte (dato che abbiamo assisito a tante dipartite ultraterrene sia a livello personale che globale) e quale sia il valore dell’uomo nella società. E che rapporto esiste tra la vita e la morte? Forse la morte in sé non esiste, ma esiste invece per chi è materialista ed è legato al proprio ego e a tutto ciò che lo lega all’apparenza.

Infatti per chi è abituato a porsi delle domande che vanno al di la’ della materia ritenendo che il mondo tangibile è azionato e guidato dalla dimensione invisibile,capisce che la morte non esiste. Essa è soltanto una apparente trasformazione energetica.

Lo spirito divino, liberandosi dell’involucro biologico che gli ha permesso di rendersi visbile in questa dimensione, potrà continuare ad evolversi e a migrare in altre dimensioni per avvicinarsi sempre di più alla fonte che lo ha generato inizialmente, cioè la Luce eterna ed infinita di amore che lo pensò in origine.

Il Covid 19 dovrebbe essere occasione di riflessione per farci capire che la Terra è un unico paese e gli esseri umani i suoi abitanti

Un solo paese in cui non dovranno esistere piu’ barriere religiose, economiche, politiche, sociali che abbiamo visto essere sovrastrutture pericolanti e senza vere fondamenta perchè non sono basate sulla giustizia e quindi sul bene collettivo. Quando potremo raggiungere l’unità (il famoso 1) del genere umano?

Quando tutti i governanti e capi siano essi politici e religiosi rinunceranno alla “Corona” ovvero al Potere perchè al potere verrà sostituito il servizio basato sulla giustizia e l’amore disinteressato. Quando il rame verrà trasformato in oro, ovvero il denaro non sara’ piu’ il mezzo di identificazione sociale nel distinguere gli esseri umani e classificarli in base al ceto o sul senso di avere o meno beni materiali.

Quando si parlerà un’unica lingua che non necessariamente un nuovo glossario di comunicazione linguistica ma il linguaggio dell’amore che non conosce termini di definizione se non il riconoscersi gli uni gli altri come creature sebbene nella diversità fisica o geografica o culturale.

Il continuo rifiuto da parte dell’Uomo Terrestre

L’incapacità di accogliere e comprendere con umiltà e saggezza, un nuovo messaggio cosmico che ciclicamente si manifesta per opera dei vari maestri spirituali (da Osiride, Abramo, Mosè, Krishna, Gesu’, Maometto, Zoroastro, Bahà’u’llàh e altri ancora) che io definirei come extraterrestri incarnati e, che appaiono nella nostra dimensione, alternandosi nelle varie epoche per volere del Creatore, non farà altro che rallentare e ritardare il nostro progresso evolutivo non solo come Umanità Terrestre, ma anche come collaboratori di una Umanità Intergalattica che ancora ci aspetta per unirci a loro.

Ricordiamo : Covid 19 come un messaggio in codice inviato dal Cosmo per evolvere come società terrestre che abita un pianeta che vive e ci sta chiedendo di ripristinare i valori universali.


NOTA della redazione: Le ipotesi, tesi e supposizioni, nonchè i contenuti interpretativi di questo articolo non esprimono in alcun modo il pensiero collettivo della FUI, al contrario sono frutto di personale interpretazione, anche quando queste non vengono espresse come tali. A tal fine la Redazione della Federazione Ufologica Italiana, non si assume alcuna responsabilità sui contenuti dei suoi articoli in cui le proprie idee vengano espresse come verità e fatti. Ci teniamo pertanto a ricordare a tutti i lettori, che il pensiero personale, incluse: idee, tesi, ipotesi ed altro, non è pensiero comune della Federazione Ufologica Italiana, la quale esprime la propria linea editoriale e/o idee sotto l’autore collettivo FUI, oppure attraverso uno dei suoi soci fondatori o responsabili dei Dipartimenti, non di certo attraverso i ricercatori non autorizzati direttamente dal CDA. La Federazione ha il totale erispetto per l’espressione libera e pertanto lascia a tutti i suoi ricercatori e collaboratori la possibilità di esprimersi, ma non a nome della FUI stessa. Buona lettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

shares

Ti piace il nostro sito?