UFO avvistato a Palermo il 7 dicembre 2020 da più testimoni

Il 7 dicembre, un UFO avvistato a Palermo, ci viene segnalato quasi in tempo reale. Un paio di foto a bassa definizione ed un video brevissimo, ci pervengono ed iniziano ad essere valutate.

Inizialmente la scarsità di materiale, la qualità del video e la sua brevità, ci portano a pensare a qualcosa di statico e spiegabile. In ogni caso siamo davanti a qualcosa di non ben valutabile.

A questo punto, ci pervengono una serie di foto e di materiali da raffrontare, nonché un video da altra angolazione e fonte e ben più valutabili. Comincia l’indagine.

Paolo ed Antonino, che hanno già fatto altri avvistamenti, sono ormai, a noi, persone conosciute, soprattutto il secondo, che ci ha già inviato diversi video molto interessanti, alcuni dei quali già valutati e pubblicati in questo sito e nel nostro canale YouTube.

Antonino si reca in un luogo da dove ha la visuale apeta e può girare un video. Così facendo, egli ci da un mezzo di confronto importante. Ancora più importanti, sono le foto, che ci invia all’indomani.

Dopo aver fatto le foto dal posto dell’avvistamento nella notte, le fa anche di giorno (come da noi richiesto), dandoci la possibilità di escludere una serie di ipotesi e presunti fatti.

I risultati delle indagini

Grazie alla doppia testimonianza e al doppio video, nonché le foto diurne, ecc., l’UFO avvistato a Palermo diviene sempre più misterioso.

Ho potuto escludere le ipotesi che si erano fatte più strada e sembravano più probabili, per non dire quasi certe; sto parlando delle tesi: fari di auto in sosta e luminarie.

UFO avvistato a Palermo
L’oggetto è chiaramente sospeso in aria nella zona di valle della montagna e si trovava a meno di 200 metri di quota, probabilmente un centinaio di metri.

Non essendoci strade e sentieri montani veicolabili in loco e data la pendenza della montagna, ho potuto escludere l’ipotesi delle auto in sosta.

Non essendoci strade, ed essendo chiaramente sospese in aria, le luci non sono riconducibili a luminarie. Inoltre prospetticamente parlando, sarebbero ad un altezza impossibile ed insensata per il loro montaggio.

UFO avvistato a Palermo
Il filtro termico mi permette di confermare ancora che l’UFO è sospeso in aria.

Ovviamente, è inutile spiegare il tutto dal punto di vista analitico, non si è trattato di velivoli: elicotteri, aeroplani, droni, ecc..che ho potuto escludere con certezza. Lo stesso vale per fenomeni atmosferici ed astronomici. L’indagine rimane comunque aperta ed in attesa di eventuali novità.

Cosa è stato ripreso?

Purtroppo come nella maggior parte dei casi, non è possibile stabilire cosa l’UFO avvistato a Palermo sia, quindi, rimane un OVNI, ovvero un oggetto non identificato, la cui provenienza è ignota.

Per questioni personali dei due testimoni, che si sono contattati tra loro nel momento dell’avvistamento, come è consuetudine dei nostri associati quando si avvista qualcosa di strano, pur essendosi parlati, ed avendo ben agito, non hanno potuto riprendere a lungo. Questo, quindi, non ha permesso di assistere alla scomparsa dell’oggetto. Questo è uno dei motivi per cui l’indagine rimane aperta.

Sicuramente l’UFO era composto da un oggetto solido e scuro, che assorbiva la luce e non la rifletteva, se non in un punto solo. Questo era visibile soltanto da una delle due angolazioni di ripresa.

L’elemento principale di questo OVNI rimane il gruppo di luci fortissime e chiaramente visibili. Si tratta di quattro luci evidentemente dentro una struttura di cui si vedevono solo i sottili contorni neri che le circondano. All’interno del video troverete altre informazioni.


Nota di Redazione: In data 1-2 gennaio 2020, grazie ad indagini, effettuate direttamente sul posto, sono emersi nuovi elementi che smentiscono le analisi (che purtroppo, a volte, capita, che non abbiano alcuni elementi fondamentali, la cui mancanza trae in inganno.). Questi elementi hanno fatto si, che l’ipotesi UFO non sia più valida, poichè l’oggetto in questione è stato infine riconosciuto. Seppur non siamo in grado di fornire una fotografia, almeno per il momento, possiamo dire con un certo margine di sicurezza, che le luci in oggetto, sono luminarie per le festività natalizie, che sono state accese soltanto alcuni giorni di festa, negli orari serali, e che osno posizionati in modo tale da trarre in inganno prospettico, anche gli occhi più esperti, se ci si trova da determinate angolazioni e ocn determinati punti di riferimento. Possiamo dichiarare quindi, il caso risolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

shares

Ti piace il nostro sito?