Plasmoide avvistato a Palermo il 13 giugno 2019

RSS
Facebook
LinkedIn
Twitter
YouTube
Follow by Email

Un Plasmoide è stato avvistato a Palermo dalla zona Zisa, il 13 giugno 2019 alle 23:02 circa e poi fotografato alle 23:03 in direzione della Marina.

L’UFO aveva una luce intermittente ed abbagliante, con una magnitudo di almeno dieci volte quella attuale del pianeta Giove. L’oggetto è rimasto immobile per circa 1,5 minuti ad una quota stimata di quaranta metri e probabilmente ad almeno 100 metri dalla costa.

L’analisi

Plasmoide UFO (Palermo 2019)

Osservando il plasmoide, si nota immediatamente, oltre che l’intensità della luce, il fatto che essa non la rifletta ma al contrario la la produce.

Con l’uso dei filtri si nota come il plasmoide sia l’unica fonte di calore reale dell’area in esame. Tutte le analisi evidenzino l’assenza di qualsiasi supporto verticale imputabile ad eventuali velieri ed imbarcazioni in acqua. La luce inoltre, non è sull’orizzonte come potrebbe immaginarsi guardando la foto, ma come possiamo vedere a seguire, essa è invece a metà della linea del mare. Quest’ultima cosa ci da un idea della sua presunta distanza dalla costa palermitana. Teniamo anche in considerazione che la posizione di osservazione dove mi trovavo è situata ad oltre 6 km di distanza dall’UFO, che io stesso ho fotografato con un zoom ottico 63X della Sony.

plasmoide con posizione oggetto

L’avvistamento

Purtroppo non c’è stato il tempo materiale per filmare o fare altre foto al plasmoide. Sono riuscito a fare un solo scatto prima che l’oggetto si spegnesse improvvisamente.

Vorrei farvi notare anche, che ho potuto osservare l’OVNI per puro caso, infatti avevo desiderio di guardare dalla veranda di casa e mi sono accorto della luce proprio in quell’istante. Ho osservato l’UFO di plasma per qualche secondo e poi sono andato a prendere di corsa il telefono e la fotocamera, ma sono appunto arrivato a fare un solo scatto con quest’ultima prima che la luce si spegnessi improvvisamente.

plasmoide con effetto neon

Per concludere; ho messo la foto con il filtro neon in questo articolo perchè il plasmoide sembrava irradiare raggi rossi in tutte le direzioni. l’uso di questo filtro mi ha permesso di imitare l’effetto che era visibile in nell’istante in cui fotografavo ma che non è però visibile.

Lo scatto originale è stato concesso dal sottoscritto Gabriele Lombardo alla FUI è non è stato inserito deliberatamente in questo testo perchè troppo grande e pesante per il sito.

Vedi anche: Ufo a Mondello (Palermo), Palermo sfera di luce, UFO nero e scia chimica (Palermo)

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti piace il nostro sito?