Oggetto non identificato nel cielo di Cambiano (TO) del 20/09/2016

RSS
Facebook
LinkedIn
Twitter
YouTube
Follow by Email
l’oggetto si presentava come un puntino nel cielo

Queste personali riprese del 20 Settembre 2016 mostrano un oggetto non identificato apparentemente fermo nel cielo presente all’interno dell’atmosfera nei cieli di Cambiano piccolo comune alle porte di Torino.

In questo fortunato contesto mi è stato possibile produrre documentazione video e fotografica, regalando la possibilità di poter osservare attentamente per oltre mezz’ora un oggetto di presunta natura metallica sospeso nel cielo, con la presenza di numerosi testimoni.

Quel giorno, mi trovavo a parlare con i colleghi all’interno dell’ufficio erano circa le 13.30 quando la mia attenzione è stata richiamata da un punto luminoso in movimento nel cielo di una bellissima giornata di sole di fine estate.

Immediatamente invito i presenti colleghi ad uscire e venir ad osservare un oggetto non nuovo alle precedenti esperienze, cercando cosi di coinvolgere più testimoni possibile. In effetti come avrete modo di udire dal girato, ognuno aveva una propria idea personale su cosa poteva essere quell’oggetto, guardando le immagini poco spazio lascia ai comuni oggetti conosciuti. Cosi con l’unico mezzo che avevo a disposizione, il telefono ho iniziato a riprendere la scena che si presentava ai miei occhi, fino a quando l’oggetto non e svanito tra le nuvole.

Ecco come si presentava a primo impatto l’oggetto

In un primo attimo, ho scartato le più comuni opzioni di elementi conosciuti, come il pallone meteorologico (subito escluso per la forma non convenzionale oltre all’assenza del classico filo rosso che regge le centraline di rilevazione ed il mancato movimento di quota dovuto dal vento). Inoltre poi, trovandoci nel corridoio di discesa degli aerei diretti all’aeroporto di Caselle non mi sembra a mio avviso il luogo più adatto dove condurre rilevazioni;

Anche se impercettibile l’oggetto si muoveva nel cielo

Ho potuto scartare in questo caso un possibile pianeta (come Venere ad esempio che può risultar visibile in determinate condizioni anche con la luce del giorno) dato che nell’arco di 40 minuti l’oggetto luminoso si è spostato per circa 180 gradi nel cielo, e anche se il movimento era lento e quasi impercettibile, è risultato comunque estremamente veloce per essere un astro.

La luminosità variava di continuo come se il movimento rotatorio riflettesse la luce solare

Ho potuto scartare l’elicottero per la sua chiara e nitida visibilità. Inoltre l’oggetto, non emetteva rumori ed in prima battuta era abbastanza vicino alla visuale dei presenti arrivando automaticamente ad escludere l’eventuale ipotesi del drone .

Da notare le nuvole mosse dal vento rispetto l’oggetto immobile

Credo che questo tipo di oggetto-i siano presumibilmente di natura metallica, aspetto verificabile dal riflesso del sole con conseguente cambio d’intensità. Questo fa presupporre un movimento rotatorio dello stesso.

Personalmente tengo a catalogare questo tipo di manifestazione (oggetto) nelle probabili sonde di rilevazione di altre entità biologiche. Le nuove scoperte mi portano a pensare che altri pianeti piani od universi, diversi al nostro ma che comunque contengano manifestazioni biologiche con “macchine” al seguito.Esattamente come noi siamo in grado di spedire un Rover su Marte, potremmo presupporre che entità biologiche di altri pianeti hanno capacità di mandare queste “macchine” in raccolta dati sul nostro pianeta, con scopi ben specifici.

Le diverse tonalità di illuminazione dell’oggetto.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

shares

Ti piace il nostro sito?