UFO a Marina di Cinisi, zona di Punta Raisi il 24 Maggio 2019

RSS
Facebook
LinkedIn
Twitter
YouTube
Follow by Email

L’UFO a Marina di Cinisi non è l’unico di strani avvistamenti aerei non identificati, questo in particolar modo è avvenuto a Punta Raisi, zona aeroporto di Palermo, in data 23 maggio 2019 ed a cui hanno fatto seguito almeno altri due avvistamenti, uno a Torino ed uno nel Varesotto; è al vaglio un altro avvistamento analogo di Palermo città.

l’UFO a Marina di Cinisi non sembra essere un aereo con ali convenzionali, solo in alcuni frame sembra possibile intravedere o forse immaginare due alette piccolissime, l’oggetto non identificato vola in una tratta frequentata solo dai velivoli che attraversano il Mediterraneo dall’Africa verso il Tirreno. La quota di volo è esageratamente alta, sia per i voli normali, che ovviamente per quelli prossimi a decollo o atterraggio dall’aeroporto Falcone-Borsellino, che da quel punto sono perfettamente distinguibili fino a perdita d’occhio di giorno e fino a perdita di luminosità la notte.

L’OVNI appare ovale ed allungato nei fermo immagine, ma nel video sembra sigariforme-fusiforme. Stabilire la forma certa dell’oggetto così lontano è molto complicato e probabilmente impossibile.

Anche qui l’oggetto è allungato e parzialmente ovale.

La forma dell’UFO a Marina di Cinisi non è canonica, in certi momenti sembra quasi mutare forma, questo comportamento, ovviamente allontana ancora di più la possibilità che si sia trattato di un normale velivolo in volo.

Qui l’OVNI sembra addirittura un oggetto sferico, ma solo in pochi frame da questa impressione.

In alcuni momenti il velivolo sembra quasi un aereo con piccolissime ali ed una strana forma, come due gocce unite nella parte più stretta a formare un unico oggetto quasi a forma di 8 schiacciato ed allungato, oggetto già precedentemente visto nella città di Palermo.

Conclusioni

L’oggetto potrebbe essere un drone militare, forse un Black Hawk ma non abbiamo alcuna certezza a riguardo; stiamo analizzando diversi di questi oggetti ripresi in più zone d’Italia e persino all’estero. Stessa forma, grandezza, moto e quota…

Global Hawk di Sigonella, Sicilia – NATO Alliance Ground Surveillance

Gli avvistamenti di questo tipo, da noi conosciuti, sono stati fatti anche in alcuni paesi del Sud America e del Centro America, cosa che ci indica luoghi intorno agli Stati Uniti e Regioni italiane vicine a basi NATO. Questo indizio ci consente soltanto di sospettare un ipotesi, ma non è probatoria. In effetti studiando i velivoli militari, non si può che notare che spesso l’UCAV Black Hawk ha le ali dipinte bianche anche nella parte inferiore, cosa che le rende molto meno visibili all’occhio umano.

La forma vista da sotto potrebbe ricordare quella di una formica o come detto sopra di un otto. Gli stabilizzatori di dietro sono inclinati di 45° verso l’alto cosa che ne riduce quasi a zero la visibilità, l’altezza fa il resto.

Ciò che non mi convince affatto e mi consente di lasciare aperta l’potesi UFO è il fatto che il corpo del Global Hawk, fatta eccezione quelli della NASA, è di materiale stealth grigio scuro e scarsamente riflettente, addirittura il materiale di cui è composto sarebbe luce assorbente. La quota di volo ci potrebbe stare tutta con il velivolo spia, ma ciò che si evince dal video e dai frame ci fa comunque pensare ad un oggetto che non sembra un aereo. Approfondiremo con altri video ed altri articoli.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

shares

Ti piace il nostro sito?