UAP: tre casi storici di UFO ripresi dai militari

UAP è l’acronimo dal significato “Unidentified Aerial Phenomena” che sta sempre più sostituendo la parola UFO, che però mantiene sempre il suo fascino ed il suo uso corrente.

UAP

In questo articolo vi voglio parlare però di tre casi storici specifici e tra i più importanti della storia ufologica e relativamente più recente. Si tratta di riprese effettuate sempre con telecamere ad infrarosso e in tutti e tre i casi gli oggetti erano visibili con le telecamere, in due di essi anche ad occhio nudo ma non nei radar, ne in quelli di bordo ne in quelli aeroportuali, ecc..

Il caso di Portorico

In questo video di Portorico del 25 aprile del 2013, potete vedere il filmato del Department of Homeland Security (Dipartimento per la Sicurezza Nazionale), in cui per parecchi minuti è ripreso un UAP o se preferite OVNI. Non dimentichiamo che per qualche secondo, l’oggetto diviene anche un USO (oggetto sottomarino sconosciuto) e sembra sparire sott’acqua. Nel video mostro anche il dossier di 162 pagine, che riguarda il caso e che potete trovare a questo indirizzo in formato pdf: https://drive.google.com/file/d/0B643…

L’oggetto ad un certo punto della ripresa si sdoppia e compie una serie di azioni anomale che permettono di escludere le ipotesi di un drone o di un velivolo convenzionale a prescindere da ciò che si evince anche con altri dati e con le dichiarazioni degli stessi militari.

Ci sono diversi importanti avvistamenti documentati da foto e video nella zona di Portorico, zona che vi ricordo esser stato anche luogo di scontro in almeno un’occasione tra UFO discoidali e caccia USAF F-14 Tom Cat, finito tragicamente. E’ anche luogo dell’osservatorio radiotelescopico di Arecibo, il primo ed uno dei più grandi al mondo proprio per la ricerca extraterrestre.

Il caso dell’UAV dell’US Navy

Il caso dell’UFO Tic Tac, ha visto come protagonista la US Nimitz, gli F-A/18 Super Hornet, alcune navi della scorta della portaerei e diversi apparati radar.

La Marina Militare USA ha effettuato alcuni avvistamenti ed alcune riprese significative, che si aggiungono alla miriade di video di forze armate già presenti in rete. Vdei per esempio questi tre casi che sto esponendo, sono solo alcuni della moltitudine. In questi giorni dopo quasi due anni dal rilascio da parte della US NAVY, anche il Pentagono ha confermato i casi UAV e rilasciato miriadi di documenti a conferma, aprendo di fatto una nuova frontiera dell’ufologia, potremmo dire militare. Recentemente anche il Pentagono ha dichiarato la veridicità dei file della Marina, confermando il tutto.

Il caso è importante per una serie di motivazioni, esso è stato ripreso in cielo in due occasioni, forse tre, almeno quanto si evince da ciò fin ora detto dalle fonti USA. Io sono però convinto che i video in oggetto sono molti di più e che quelli non divulgati mostrino cose più eclatanti, infatti nei racconti e dai documenti si evince, che i piloti, lo avrebbero anche visto nitidamente sott’acqua ed in superficie, oltre che in cielo in più occasioni. Parlano anche di un secondo oggetto più grande del Tic Tac e quasi circolare, considerato nave madre.

Un’altra cosa importante è che per due video c’è un dossier di cento pagine e una trentina di documenti, sarebbe più verosimile che ad ogni documento combaci un avvistamento e che il dossier sia un sunto con le cose più importanti dei vari documenti.

Note per il video youtube sottostante

Purtroppo Youtube, mi ha tagliato alcune parti del video, pertanto alcuni discorsi di esso potrebbero risultare tagliati nella seconda metà del documentario, potrebbero anche risultare discorsi parzialmente tronchi. Non è colpa mia. In ogni caso tutte le info sul caso dovrebbero essere normalmente udibili.

Il caso dell’UFO del Cile

L’11 novembre 2014 un elicottero della Marina Militare cilena effettua una incredibile ripresa di un UAP che dura oltre 9 minuti. L’Associazione ufologica nazionale cilena, con la collaborazione degli enti preposti, incluso l’ente per l’aviazione aerea del Cile, concludono l’indagine e divulgano il file ed il video. Si tratta di un importantissima ripresa ufologica storica all’infrarosso, prodotta con tecnologie all’avanguardia da un velivolo militare.

Nulla da invidiare ai video divulgati dalla Us Navy sul caso Tic Tac e Nimitz sopra esposto. Questo caso ad oggi rimane oggetto di discussione e diatribe per via della scia che si manifesta durante l’avvistamento, molti sostengono infatti che si tratti di un semplice aereo e che il personale militare non lo abbia capito. Niente di più sbagliato, fosse stato un aereo lo avrebbero sicuramente riconosciuto, soprattutto lo avrebbero visto, infatti risulta che lo vedevano soltanto grazie alla telecamera ad infrarossi, inoltre lo avrebbero visto anche i radar nei loro tracciati, ma niente.

Vorrei sottolineare un ultima cosa, molti sono convinti che gli UAP non rilascino scie o non lascino tracce, niente di più sbagliato, ci sono miriadi di tipi di oggetti ufologici, alcuni rilasciano scie corte, altri scie simili a quelle di condensazione, altri ancora lasciano scie di vapore visibili solo con immagine termica e così via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

shares

Ti piace il nostro sito?