Torna a Comunicati Stampa

COMUNICATO STAMPA del 15 giugno 2021

Logo FUI

Gentili associati, ricercatori e appassionati del mondo misterioso, con il presente comunicato si rende ufficiale che in data 30 marzo u.s. è stato costituito in seno alla Federazione Ufologica Italiana, il Comitato Tecnico Scientifico della F.U.I..

Fin dall’inizio, la nostra Associazione ha previsto nell’atto costitutivo, la realizzazione di un organismo scientifico che fosse composto da esponenti di primo piano e di provata esperienza che provenissero dalla scienza ufficiale.

L’intenzione era di formare un team di scienziati, dotati della necessaria apertura mentale ed in grado di accettare un sereno confronto professionale, inedito e privo di concetti pregiudizievoli, con i ricercatori, i gruppi e le associazioni di ricerca confluiti nella Federazione, per portare avanti uno studio approfondito che formulasse risposte univoche, adeguate ed il più possibile esaustive, riguardo a fenomeni di tipo ufologico, paranormale e comunque rientranti nel campo del mistero.

L’ispirazione

Per fare un paragone storico, la F.U.I. ha deciso quindi di ripercorrere (anche se con approcci e modalità completamente differenti), il cammino intrapreso da Josef Allen Hynek, il cui apporto scientifico lo pose, in qualche modo, al vertice del progetto Blue Book, evidenziandone le competenze e rendendolo successivamente un richiesto consulente scientifico sulla materia, non solo nel mondo ufologico ma anche nel mondo della cinematografia, come si evinse dalla realizzazione del famoso film “Incontri ravvicinati del terzo tipo”.

Dopo anni di inutile antagonismo tra scienza ufficiale e ciò che da sempre viene definita pregiudizievolmente una “pseudoscienza”, cioè l’ufologia, il conseguente isolamento, la denigrazione di gran parte dei suoi ricercatori, relegati ad essere considerati una combriccola di pazzi visionari o di problematici ipocondriaci è finalmente giunto ad una svolta.

Convinzioni

I Soci fondatori della Federazione Ufologica Italiana sono convinti di aver raggiunto, con la costituzione del  predetto Comitato Scientifico, un risultato prestigioso, unico nel suo genere, poiché rende accessibile un obiettivo estremamente ambizioso che pone due parti, sinora contrapposte per definizione, su un unico fronte, quello di una ricerca completamente nuova, basata sull’analisi scientifica dei dati raccolti ma con una visione d’insieme che permetterà uno studio univoco dei fenomeni, nonché un approccio completamente inedito riguardo all’indagine ed alla ricerca.

I protagonisti di questo nuovo organismo a carattere scientifico, che collaborerà al fianco dei ricercatori e del Consiglio di Amministrazione della Federazione Ufologica Italiana, sarà costituito da rappresentanti noti della comunità scientifica che, accettando“coraggiosamente” di mettersi in gioco in questa nuova sfida per la conoscenza, hanno di fatto deciso di porre in essere uno studio dinamico, innovativo e senza precedenti, riguardo a fenomeni finora poco considerati od osteggiati dalla classe scientifica dalla quale provengono.

Contributo scientifico

Con il loro contributo, la Federazione Ufologica Italiana avrà modo di operare in modo totalmente diverso, riguardo allo studio di una fenomenologia ormai lontana dall’essere considerata semplice e pura fantasia anche in virtù delle recenti iniziali ammissioni del Governo statunitense e all’avvio grazie alla presidenza Trump e al Senato statunitense di un progressivo progetto divulgativo che, ce lo auguriamo tutti, porterà iniziare a fare luce, già nei primi mesi estivi di quest’anno, su un fenomeno già confermato come reale dai vertici delle Forze Armate americane.

In questo modo la scienza ufficiale potrà analizzare eventi e testimonianze raccolte nel tempo, basandosi su dati empirici forniti dai ricercatori ufologici, per una valutazione ottimale e condivisa del fenomeno che sfocerà, ce lo auguriamo, in una interpretazione esaustiva per tutti.

Il comitato tecnico-scientifico

Per il Comitato Tecnico Scientifico della F.U.I. sarà creata una specifica pagina, pubblicata al più prestosul sito web ufficiale dell’Associazione, all’interno della quale verranno resi noti i profili professionali completi di coloro che hanno aderito a questo ambizioso progetto.

Tutte le iniziative, le ricerche e le proposte che saranno avviate in collaborazione con il predetto ComitatoTecnico, verranno ampiamente divulgate nelle pagine dedicate, affinché vi sia quella necessaria trasparenza che avrebbe dovuto già da tempo caratterizzare l’esplorazione di questi particolari fenomeni, mentre i risultati conseguiti saranno divulgati attraverso la redazione di comunicati stampa congiunti che verranno poi inviati per la massima diffusione all’opinione pubblica.

Non mi resta quindi che ringraziare fin d’ora, il Presidente nominato dal Comitato Tecnico Scientifico, Prof. Giuseppe Quartieri, per aver accettato di guidare questa importante iniziativa, formulandogli i migliori auguri di buon lavoro in un percorso che porterà la Federazione Ufologica Italiana ed il Comitato medesimo in una posizione di sicuro rilievo nella ricerca.

Grazie a tutti per l’attenzione.

Ti piace il nostro sito?